Il National Insurance Number (NIN)

Anche nel Regno Unito esiste il codice fiscale, si chiama National Insurance Number (NIN).
Bisogna averlo per poter lavorare, per il pagamento delle tasse, per fini pensionistici, per ricevere i benefit. 🙂

Per ottenere il NIN si chiama un numero a pagamento del Job Centre, l’operatore dall’altro lato farà alcune domande e concluderà fissando un appuntamento per una intervista che servirà come proof of identity.

Si fa un po’ di coda ma poi l’intervista la si chiude in una trentina di minuti: data di nascita? indirizzo in UK ed in Italia, Codice Fiscale italiano, sposato, con figli, famiglia ancora in Italia, quando sei arrivato in UK? (sono qui da due settimane ma sembrano due mesi) Eri già stato in UK? Si, certo! (non conta se eri in vacanza) ah! Sorry, allora no!…. ad un certo punto mi scappa di dire “questa la so! erano in mille, guidati da un certo Garibaldi… ma mi trattengo lasciando scappare un sorriso di circostanza… poi si fanno la fotocopia del passaporto… ed è fatta!

Alla fine dell’intervista assisto ad un siparietto che ha del geniale. Visto che questi omini devono compilare un form di 6/7 pagine per ogni povero cristo che vuole mettersi a lavorare nel Regno, l’amministrazione ha pensato di minimizzare gli errori di trascrittura con un sistema tanto semplice quanto economico: terminata l’intervista chiamano un collega a rileggere e verificare i dati principali che sono stati copiati dai documenti. Bello, vero? 🙂

E così ti ritrovi a dire “thank you very much” una decina di volte, a sorridere fiero della tua ottima prestazione ed a stringere la mano a due impiegati  al prezzo di uno.

… ed un altro pezzo del puzzle va al suo posto!

Il National Insurance Number (NIN)

Un pensiero su “Il National Insurance Number (NIN)

  1. come diceva Frassica, qui è uguaglio. mercoledì visto che ero in ferie sono andato in stazione centrale a sentire come mai dopo 4 mesi non mi era ancora arrivato il rimborso dei biglietti freccia rossa non utilizzati dai ragazzi questa estate (250€!) Il tizio mi chiede dove ho richiesto il rimborso.
    “A Formia” dico io, sapendo già cosa mi avrebbe ribattuto, e visto che è così lapalissiano evito di scriverlo. Però il tizio gentilissimo mi dà 2 numeri da chiamare per reclamare alle FFSS della regione Lazio. Ringrazio, torno a casa, alzo la cornetta del telefono e chiamo. Bene, uno era un numero di fax, l’altro è inesistente. Come possiamo stupirci se viviamo (vivo) in un paese alla deriva?

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...